+39.0735.85635 info@hotelarlecchino.it

RIPATRANSONE – BANDIERA ARANCIONE

Il suo centro storico mostra edifici di epoca medievale, rinascimentale e barocca e una particolarità curiosa, il vicolo più stretto d’Italia, di soli 43 cm.

All’interno del borgo, corso V. Emanuele II e le piazze che su di esso si raccordano, mettono in mostra i monumenti più significativi: la cattedrale, innalzata nel 1597 ma completata nel 1902, custodisce statue e tele seicentesche e dal suo interno si accede al santuario della Madonna di S. Giovanni, patrona della città; il palazzo del Podestà, uno dei palazzi pubblici delle Marche meglio conservati; i numerosi musei, tra cui il Museo archeologico, con oltre tremila reperti, e la pinacoteca, con un ricco patrimonio di opere di vario genere.

La manifestazione più importante è il “Cavallo di fuoco” (prima domenica dopo Pasqua), spettacolo pirotecnico generato da un enorme cavallo ricoperto di fuochi d’artificio.

Tutto da gustare è il “ciavarro”, piatto a base di legumi e cereali di fine primavera, con salsa piccante.

Il Comune si distingue per la varietà di manifestazioni ed eventi organizzati nel corso dell’anno e valorizzati e promossi da un’efficiente servizio di informazioni turistiche, caratterizzato da un ufficio informativo accogliente, orientato al turista e ricco di materiale informativo.

Inoltre la località si distingue per un centro storico armonico, tipico e di notevole interesse storico-culturale, e per l’ottima qualità delle strutture ricettive e ristorative.